News archive 23/09/2021

Serie A e B maschile OPEN: chi sale e chi scende

Articolo di Franco Longo - Foto Archivio FIPT/Simona Repetto

SERIE A

CHI SALE

TUENNO:

La salvezza era ad un passo. In casa affrontava il Guidizzolo squadra ormai salva e priva di obiettivi da raggiungere. Conquista due punti che le permettono di giocare in serie A anche nel prossimo campionato. Raggiunge la salvezza con una giornata d'anticipo. Il suo campionato è stato a fasi alterne, ma alla fine l'obiettivo stagionale è stato raggiunto. La società ha avuto il merito di far crescere giovani molto promettenti.

SOLFERINO E CASTELLARO

Se il discorso scudetto non è ancora concluso lo si deve alla voglia di lottare di queste due squadre. Domenica lo scontro diretto che dovrebbe, il condizionale è d'obbligo assegnare il tricolore. Luca Marchidan e compagni sono da lodare perchè anche nei momenti di difficoltà non hanno mai mollato. In settembre si sono ripresentati in campionato dopo due eliminazioni in Coppa Italia e Coppa Europa che potevano essere un duro contraccolpo e lasciare il segno, ma cosi non è stato. I campioni d'Italia sono stati bravi a vincere tutte le gare mantenendo cosi quel punto di vantaggio sui rivali. Domenica l'ultimo sforzo

CHI SCENDE

SOMMACAMPAGNA

La squadra veronese da quando ha raggiunto la matematica certezza del terzo posto ha decisamente rallentato. Su questo aspetto in futuro si dovrà lavorare parecchio. Questo servirà per ridurre il divario con le prime due della classe. Manca la giusta mentalità per competere con le big del campionato, ma questo il direttore tecnico Gianpaolo Merighi a fine gara lo ha riconosciuto con grande obiettività e sportività.


 

SERIE B

CHI SALE

CAVRIANESE

La salita che conta, quella che tutti i sostenitori della squadra stavano aspettando questa settimana non è in questa rubrica, ma nel salto di categoria. Dopo un solo anno di purgatorio torna nel campionato di serie A e lo fa con una giornata di anticipo. Ha saputo soffrire, qualche volta ha deluso, ma nei momenti di difficoltà il gruppo è stato unito. Perdere un giocatore del carisma di Pierluigi Zambetto non è cosa da poco.

BARDOLINO:

Ai ragazzi di Sergio Zantedeschi il verbo arrendersi non piace affatto. La compagine veronese vuole lottare fino alla fine. Supera il Fontigo che domenica avrà bisogno di conquistare un punto contro il Valle San Felice per festeggiare la promozione, impresa non certo ardua. I veronesi dovranno fare un altro grande risultato contro la neo capolista già in A e quindi apparentemente demotivata. Al di là di tutto ha lottato fino alla fine, anche se domenica non dovesse ottenere la promozione ha lottato fino alla fine onorando al massimo il campionato e rendendolo piacevole fino al termine.

CHI SCENDE

FONTIGO

Fino ad oggi una stagione a dir poco eccellente, dove ha dato davvero poche delusioni. Domenica arriva un ko al tie break. Poteva essere la giornata della promozione in A, invece deve ancora aspettare. L'impresa non è certo complicata. Ai ragazzi di Mirco Piazza serve un punto contro il Valle San Felice, team salvo da diverso tempo e decisamente inferiore come organico ed esperienza ai trevigiani. Domenica dovrà approcciarsi bene alla sfida, servirà pazienza non deve farsi prendere dall'ansia, anche se si gioca un'intera stagione. Deve assolutamente dimenticare quanto accaduto contro il Bardolino. Le grandi squadre sbagliano una volta, ma difficilmente ripetono. Annata fino ad oggi molto positiva, un trofeo è già arrivato domenica può e deve diventare ancora più positiva.