News archive 19/07/2021

Serie A e B maschile - il punto sulla 5°giornata di ritorno

Articolo di Franco Longo - Foto di Laura Fadanelli

Serie A Solferino riconquista la vetta della classifica, Guidizzolo in scioltezza contro il Cremolino, in B rallentano Fontigo e

Cavrianese, trevigiani vittoriosi al tie break, mantovani ko sempre al tie break nel derby contro il Malavicina

La 5° giornata di ritorno del massimo campionato maschile vede il Solferino tornare in vetta alla classifica. Il sodalizio del presidente Mario Spazzini sfrutta al meglio il turno di campionato sulla carta agevole e con una prestazione ampiamente positiva di tutto il quintetto travolge il Cavaion con un doppio 6-1. Per Yohan Pieron e Luca Marchidan una vittoria contro la loro ex squadra. I veronesi nonostante il punteggio hanno lottato. 6-1 anche l'esito finale dei 40 pari in favore dei mantovani. I ragazzi di Edo Peroni escono sconfitti, ma non certo ridimensionati. Non è certo in queste gare che hanno l'obbligo di ottenere punti salvezza.

Altro ko per il Sabbionara. La squadra trentina parte bene, ma non riesce a gestire al meglio le situazioni di vantaggio. Troppe le rimonte subite. Nel secondo set, aviensi sconfitti a zero, proprio come era accaduto sette giorni fa nel derby contro il Tuenno. In posizione centrale si sono alternati Riccardo Bonando e Samuele Fiorini. Per il Ceresara altri tre punti importanti per portarsi in zone di classifica sicure.

Il Guidizzolo continua a stupire e cosi dopo il punto conquistato contro il Castellaro ne prende tre contro il Cremolino, trend di tutto rispetto visto il livello tecnico degli avversari. La squadra mantovana è in fiducia e con questi punti conquistati può giocare il finale di campionato con più serenità. Per gli alessandrini una gara non certo da ricordare.

Dopo il successo nel derby del turno precedente contro il Sabbonara il Tuenno si deve arrendere sul campo di Castelli Calepio all'Arcene. Gli orobici hanno dimostrato di essere nettamente più completi e superiori. I trentini hanno pagato a caro prezzo le assenze di Efrem Lavarini e Lorenzo Gasperetti.

Successo convincente del Sommacampagna che supera il Castiglione riscattando cosi la mezza battuta d'arresto rimediata nella gara di andata, dove i veronesi furono sconfitti nel primo set accusando notevolmente l'assenza di Federico Merighi non al meglio e quindi lasciato in panchina precauzionalmente.

SERIE B

Nel campionato cadetto il Fontigo rallenta vincendo al tie break contro il Bonate Sopra. I trevigiani complice il ko al tie break della Cavrianese contro il Malavicina tornano in vetta alla classifica. Fontigo in formazione rimaneggiata, buona gara di Manuel Bortolamiol e Stefano Mazzero giocatori di fondamentale importanza sui quali il team trevigiano può sempre fare affidamento. All'inizio assente anche Matteo De Zambotti non al meglio, sotto cordino buona gara per Devis Bertazzon. Il duello fra trevigiani e virgiliani resta molto suggestivo.

Cavrianese nettamente ko nel primo set: 3-6. Nel secondo vittoria di misura, a seguire la resa al tie break. Sette i quaranta pari (4-3 in favore del Malavicina). Migliore in campo in assoluto Lorenzo Tonon, punto di forza del Malavicina nonostante la sua giovane età 16 anni.

Vittoria di fondamentale importanza per il Valle San Felice che fa suo lo scontro diretto in chiave salvezza contro il Castelli Calepio: 5-6, 4-6. La compagine di Remo Fiorini ha confermato tutti i suoi recenti progressi. La squadra sembra aver preso confidenza con il campionato cadetto. Prestazione ampiamente positiva di tutto il quintetto grestano. Unica nota dolente nel secondo set sul punteggio di 4-2 per i trentini l'infortunio di Davide Beltrami, costretto ad abbandonare il campo anzitempo. Discorso completamente opposto per i bergamaschi distaccati di cinque lunghezze dalla penultima posizione occupata proprio dal Valle San Felice. Il percorso verso la salvezza si fa sempre più complicato.

Il Bardolino fa suo il derby veronese contro il Monte avvicinandosi cosi alla seconda posizione. Franco Zeni e compagni sono in forma e sicuramente lotteranno fino alla fine per il salto di categoria.

Al tie break il successo del Ciserano sul campo del Palazzolo. Tutto facile per il Cereta contro il Capriano del Colle. I mantovani hanno preso in mano fin dalle battute iniziali le redini del gioco. Bresciani in giornata decisamente negativa. Poche idee e tanti falli per il Capriano del Colle. In sintesi, una gara da archiviare al più presto possibile e ripartire.

SERIE A 5° di ritorno

Ceresara-Sabbionara 6-2, 6-0; Cavaion-Solferino 1-6, 1-6;

Guidizzolo-Cremolino 6-1, 6-0; Castiglione-Sommacampagna 3-6, 0-6;

Arcene-Tuenno 6-1, 6-2. A riposo Castellaro.

Serie B 5° di ritorno:

Castelli Calepio – Valle San Felice 5-6, 4-6; Bonate Sopra – Fontigo 6-5, 1-6 (tb 2-8); Cereta – Capriano del Colle 6-1, 6-1, Monte – Bardolino 3-6, 2-6; Cavrianese – Malavicina 3-6, 6-5 (tb 4-8); Palazzolo - Ciserano