News archive 16/07/2021

Finali di Cavalcaselle

Articolo di Franco Longo - Foto di Irene Tonidandel

Femminile: a Cavalcaselle (Verona) le finali scudetto. Apre la B Cereta-Ceresara, segue la A Mezzolombardo-Tigliolese

Saranno assegnati domenica a Cavalcaselle (Verona) gli scudetti di serie A e B femminile. Nella massima serie a contendersi il tricolore l'astigiana Tigliolese e la trentina Mezzolombardo, in B sfida tutta mantovana Ceresara – Cereta. Nel 2019, ultimo campionato disputato a conquistare il titolo di campione d'Italia la Tigliolese in serie A e il Segno in B. Il Mezzolombardo cercherà di mettere fine all'egemonia astigiana iniziata nel 2016, con i trionfi del Settime, campione d'Italia nel 2016 e 2017. A seguire, dopo il ritiro della società campione d'Italia il titolo è rimasto sempre nell'astigiano con i trionfi datati 2018 e 2019 dalla Tigliolese. Nel 2020 la sospensione causata dal Covid.

Difficile fare una previsione, vista l'alta posta in palio e le difficoltà della gara unica. Il Mezzolombardo quest'anno ha fatto il salto di qualità, le astigiane si sono confermate su ottimi livelli di gioco, pur non potendo contare su elementi di grande affidabilità quali Gaia Zai e Silvia Gozzelino. L'assenza di queste due giocatrici ha consentito alla società astigiana di poter far crescere Ludovica Stella, protagonista di un campionato positivo.

In campionato si sono sempre imposte le trentine, ma domenica sarà una gara completamente diversa. Il Mezzolombardo cercherà di riportare in provincia di Trento lo scudetto di A femminile, titolo che manca dal 2015, anno in cui si sciolse la società Sabbionara, team capace di vincere il tricolore dal 2011 al 2015

In B non sorprende la promozione nella massima serie del Ceresara, squadra decisamente di categoria superiore. Giulia Sperotto e compagne hanno avuto il grande merito di dimostrare nel corso della “regular season” la loro maggior forza, soffrendo in semifinale contro un buon Aldeno. In caso di vittoria a Cavalcaselle per il Ceresara sarebbe il secondo tricolore di serie B femminile, dopo quello vinto nel 2016, ultimo tricolore vinto da una squadra mantovana.

Il Cereta fino ad oggi ha fatto un'annata positiva, al di là di ogni più rosea previsione della vigilia. Le atlete di Adolfo Negri il loro tricolore lo hanno già vinto, ottenendo la qualificazione ai play off, impresa che non era assolutamente facile e scontata per un team composto da molte ragazze giovani al debutto in B. Nei play off le mantovane hanno continuato a stupire mettendo ko il Tuenno, squadra che aveva dominato il suo raggruppamento. Le trentine avevano allestito una compagine di buon livello per vincere e andare in serie A, ma si sono fermate sul più bello. L'esperienza di Paola Daldoss, Silvia Schonsberg e Aurora Tonon non è servita per mettere ko le giovani mantovane.

Domenica la sfida scudetto di serie B femminile si annuncia molto equilibrata e combattuta. Entrambe le squadre vincendo la semifinale play off hanno ottenuto la promozione in serie A. Domenica si assegnerà soltanto il tricolore.

L'attività femminile sarà protagonista anche con la gara di spareggio per accedere alla fase finale di Coppa Italia in programma a Noarna (Trento).

Si sfideranno a Segno la squadra di casa, capace di conquistare i play off al debutto in A e il Dossena che nello spareggio ha avuto la meglio nel derby orobico contro il San Paolo D'Argon. Per le orobiche, sempre sconfitte in campionato dalle trentine, la possibilità di vendicare i due ko eliminando le trentine dalla Coppa Italia. Proprio nell'ultima giornata il Segno superando il Dossena ha scavalcato le bergamasche in classifica guadagnando i play off.

Finali Serie A e B femminile – Cavalcaselle (Verona) – domenica 18 luglio ore 15

Ore 15 – Finale Serie B

Cereta-Ceresara

Arbitro: Sogliani, Bianchi, Vicari

Finale Serie A

Mezzolombardo-Tigliolese

Arbitrio: Facciotti, (Frare, Fraccaroli)

Qualificazione Coppa Italia – Spareggio – sabato 17 luglio ore 16

Campo di Segno – Segno-Dossena

Arbitro: Tavernini