News archive 12/07/2021

Serie A e B Maschile - 4^ giornata di ritorno

Rallenta il Castellaro, al Tuenno il derby trentino, altro successo per l'Arcene, in B scivola all'ultimo posto il Castelli Calepio sperato anche dal Valle San Felice che supera al tie break il Ciserano. Non si fermano Cavrianese e Fontigo.

 

Articolo di Franco Longo - Foto di Marco Bare

Il risultato più clamoroso della 4° giornata di ritorno arriva dal campo di Castellaro, dove i campioni d'Italia superano il Guidizzolo, ma solo al tie break.

Nel Castellaro molto meno preciso del solito Alessandro Merighi il cui valore non si discute. Nel Guidizzolo, prestazione positiva per Stefano Tommasi e Marco Ferri, ma la cosa importante resta l'aver mosso un punto giocando contro i campioni d'Italia

Il Solferino non getta al vento la clamorosa occasione e vince il derby mantovano contro il Ceresara. Gara praticamente a senso unico nel primo ser, durato solo mezz'ora. Nel secondo ospiti decisamente più intraprendenti e combattivi, ma alla fine la qualità di Luca Marchidan e compagni ha fatto la differenza.

Sorride al Tuenno il derby trentino.. Il team della Valle di Non ritrova il successo: 6-4, 6-0, mentre gli aviensi devono incassare una sconfitta decisamente pesante in una gara di fondamentale importanza. Il Sabbionara incassa anche l'amarezza del secondo derby stagionale perso. Buono l'avvio degli aviensi. Il primo gioco si risolve con un 40 pari vinto dagli ospiti per un fallo di Barisan. I tuennesi si riscattano vincendo il secondo 40 pari dell'incontro e cosi al primo cambio campo lo score è di 1-1. L'incontro sembra mettersi male per i ragazzi di Jonny Neghebon che andavano sotto 1-3. Alessandro Ciardi e compagni non demordono e tornano in parità sul 3-3. Seguiva il 4-4, poi il Tuenno riusciva a dare il colpo del ko ai ragazzi di Andrea Fiorini. Nel secondo set il Sabbionara spariva dal campo. Il direttore tecnico del Sabbionara Andrea Fiorini le provava tutte per dare una scossa alla squadra. A inizio secondo set usciva Samuele Fiorini rimpiazzato da Tommaso Merighi. L'ex giocatore del Castellaro rientrava poco dopo, poi veniva spostato a fondocampo con l'avanzamento di Andrea Belluardo in posizione centrale, ma la svolta tanto attesa non arrivava. Il secondo set era un monologo del Tuenno come testimonia il punteggio finale di 6-0.

Il Cremolino sfrutta al meglio il turno casalingo e conquista tre punti molto preziosi contro il Cavaion, squadra che in questo momento comunque sta confermando i suoi prgressi.

Non si ferma l'Arcene. La squadra di Sfefania Mogliotti espugna il campo del Castiglione Non era semplice perchè la matricola mantovana nel girone di ritorno ha saputo conquistare punti e inoltre la vittoria nello scontro diretto contro il Tuenno aveva dato molto. Nel primo set l'Arcene partiva subito forte e decisa, mentre nel secondo Paolo Festino e compagni nelle battute iniziali facevano fatica ad imporre il loro gioco. Alessandro Fraccaro e compagni andavano avant fino al 3-0, gli orobici non si abbatevvano e alla fine con la loro qualità e la loro grinta riuscivano a fare loro anche il secondo set ottenendo cosi l'intera posta in palio nel derby lombardo.

SERIE B

Giornata disputata in prevalenza sabato. Vincono le prime due della classe Cavrianese e Fontigo rispettivamente contro Palazzolo e Malavicina. A Cavriana i veronesi combattono per più di due ore, ma alla fine sono costretti alla sconfitta. Nel primo set mantovani subito avanti e in pieno controllo della gara: 2-0, 3-1, 4-2, 6-2. Nel secondo set il Palazzolo riusciva a rimontare due giochi di svantaggio passando dal 3-1 al 3-3, ma erano i mantovani alla fine ad ottenre la vittoria

Alla vittoria della Cavrianese risponde l'altra capoista Fontigo che sul terreno amico piega un buon Malavicina con un doppio 6-4.

Torna al successo seppure al tie break il Valle San Felice che sul terreno amico supera il Ciserano. Primo set vinto dai bergamaschi che si imponevano 6-1. Nel secondo successo dei trentini per 6-4. I grestani si aggiudicavano anche il tie break, ottenendo due punti di fondamentale importanza al termine di un'ottima gara. Con questo successo la squadra trentina lascia l'ultimo posto in classifica, anche se la strada per la salvezza è ancora tutta in salita.

Il Bardolino soffre contro il Bonate, ma alla fine con la vittoria al tie break riesce a difendere il terzo posto. Gli orobici hanno fatto di tutto e con il punto conquistato si mantengono nelle zone alte della classifica a ridosso delle big del campionato, tutte vincitrici.

Successo importante per il Capriano del Colle contro il Monte, mentre il Cereta supera il Castelli Calepio, sempre più in crisi di risultati. La squadra bergamasca in questa parte del campionato stenta notevolmente e la situazione di classifica si fa sempre più delicata, visto che i bergamaschi sono stati superati in classifica anche dal Valle San Felice.

Serie A 4° di ritorno

Tuenno-Sabbionara campo 6-4, 6-0; Solferino-Ceresara 6-0, 6-2

Cremolino-Cavaion 6-4, 6-3

Castellaro-Guidizzolo 5-6, 6-3 (tb 8-3)

Castiglione-Arcene 2-6, 4-6

Classifica

Castellaro 39, Solferino 38, Arcene 31, Cremolino 29, Sommacampagna 28, 26, Ceresara 13, Guidizzolo 12, Cavaion e Tuenno 11, Castiglione7, Sabbionara 6.

Serie B 4° di ritorno

Valle San Felice-Ciserano 1-6, 6-4 (tb 8-2)

Cavrianese-Palazzolo 6-2, 6-3

Fontigo-Malavicina 6-4, 6-4

Bardolino-Bonate Sopra 6-2, 2-6 (tb 8-6)

Capriano del Colle-Monte 6-5, 6-2

Castelli Calepio-Cereta 3-6, 4-6

Classifica:

Fontigo e Cavrianese 38, Bardolino 33, Bonate Sopra 30, Palazzolo 27, Ciserano e Cereta 23, Monte 17, Malavicina 13, Capriano del Colle 11,, Valle San Felice 8, Castelli Calepio 6.