FIPT Livescore2021
(Male)
Palla Tamburello Open

Serie A Open Maschile

News archive 26/07/2021

Serie A e B maschile, sesta di ritorno - cosi nel fine settimana

Serie A vincono Solferino e Castellaro, Tuenno al tie break, Sabbionara ko a Cavaion, in B altro successo del Malavicina, muove la classifica anche il Valle San Felice

Articolo di Franco Longo - Foto di  Laura Fadanelli

Nella sesta giornata di ritorno del massimo campionato nazionale Castellaro e Solferino non tradiscono le attese e conquistano l'intera posta in palio contro Castiglione e Guidizzolo. La matricola mantovana ha fatto quello che ha potuto per contrastare i campioni d'Italia, ma la differenza di valori in campo è stata troppo netta.

Al Guidizzolo non riesce la grande impresa di fermare la capolista Solferino nel derby mantovano. Dopo i brillanti risultati conquistati contro Castellaro e Cremolino, Gabriel Fiorini e compagni si sono dovuti arrendere alla supremazia della capolista che ha lasciato loro soltanto due giochi.

Il Tuenno sullo sferisterio di Sporminore sembra trovarsi decisamente a suo agio. La squadra di Jonny Negherbon dopo i tre punti conquistati nel derby contro il Sabbionara si è ripetuta sabato sera piegando al tie break il Ceresara: 1-6, 6-2, 8-6. I due punti conquistati consentono ai tuennesi di fare un significativo passo in avanti in classifica verso la salvezza, obiettivo della dirigenza a inizio campionato. La gara per Andrea Barisan e compagni non era certo iniziata nel migliore dei modi. Nel primo set infatti il Tuenno è mancato in precisione, mentre i mantovani erano molto più regolari nel gioco. Dopo l'uno a uno iniziale con il quale le squadre effettuavano il primo cambio campo, iniziava il dominio del Ceresara che con un parziale di 5-0, metteva ko il Tuenno. Un' ace di Stefano Belotti portava i mantovani sul 1-4. Nel gioco successivo il Ceresara faceva suo l'unico 40 pari della prima frazione chiudendo cosi sul 6-1. Sul 5-1 nel Tuenno Enrico Magnani andava a fondocampo mentre Andrea Barisan si spostava nel ruolo di mezzovolo. Nel secondo set la gara era molto più equilibrata. Il Tuenno andava avanti sul 2-1. Gli ospiti vincevano un 40 pari ed era 2-2. Gioco successivo risolto sempre sul 40 pari, ma questa volta a favore del Tuenno che andava avanti sul 3-2. Il Ceresara iniziava a perdere le sue sicurezze e cosi cedeva la seconda parte di gara al Tuenno apparso in netta crescita e più determinato. Fra i mantovani in panchina Graziano Perottoni a fondo campo il duo Nicolo Gallina Stefano Bellotti.

Nel finale di campionato il direttore tecnico Jonny Negerbon potrà contare sul recupero di Lorenzo Gasperetti. La sua esperienza sarà un'arma in più per restare in serie A, ma la crescita del gruppo è un motivo in più per essere ottimisti. Questo lo score del tie break: 1-0, 1-1, 1-2; 2-2: 3-2; 4-2, 5-2, 5-3; 6-3; 6-4: 7-4; 7-5; 7-6; 8-6.

Altro ko per il Sabbionara sconfitto sul campo della veronese Cavaion con un doppio 6-3. La squadra aviense ha confermato tutte le difficoltà del momento, squadra che in alcuni momenti della gara gioca, poi al primo episodio negativo sembra disunirsi. Nel primo set sul punteggio di 4-3 in favore dei veronesi i trentini perdevano un 40 pari di fondamentale importanza. Dal possibile 4-4 si passava al 5-3 per i ragazzi di Edoardo Peroni che chiudevano il set sul 6-3, medesimo risultato con il quale si aggiudicavano anche la seconda frazione di gara. Gli aviensi restano ancora ultimi in classifica. Decisiva la gara di sabato prossimo contro il Guidizzolo, poi la pausa per la Coppa Italia. Ritorno in campo per Samuele Fiorini e compagni il 12 settembre contro il Castiglione,

Va al Sommacampagna la gara di cartello della giornata. I ragazzi di Gianpaolo Meirighi piegano l'Arcene 6-1, 6-2. In entrambi i set partono meglio i bergamaschi in vantaggio 1-0 e 2-0, poi la rimonta dei veronesi che con un parziale di 6-0 mettono ko la compagine di Stefania Mogliotti raggiungendola in classifica al terzo posto. In casa Sommacampagna, ampiamente soddisfatto il direttore tecnico Gianpaolo Meirighi. “Stiamo giocando bene in tutti i reparti, direi che siamo in un ottimo momento di forma e quando giochiamo cosi possiamo impensierire chiunque. Peccato per qualche punto perso ingenuamente durante il campionato, comunque sono fiducioso per la Coppa Italia. La gara unica riserva sempre delle sorprese e noi alla manifestazione teniamo moltissimo.

In B, Valle San Felice ko contro il Palazzolo: 1-6, 6-5 (5-8). Per i trentini un punto di fondamentale importanza, ottenuto con una buona prestazione del collettivo. Nel Palazzolo avvio di gara difficile per Nico Mariotto non preciso come il suo solito. Nel primo set veronesi avanti fino al 5-0, con tutti i games risolti sul 40 pari.

Nel derby lombardo la Cavrianese non lascia nulla al Bonate Sopra. I mantovani si impongono in un'ora e un quarto di partita, manifestando tutta la loro superiorità. Gli orobici riescono ad arrivare due volte al quaranta pari. Si è rivista la Cavrianese di inizio campionato squadra capace di dettare il gioco e non lasciare nulla agli avversari. Gianni Fusaro, dirigente del sodalizio mantovano commenta con entusiasmo la vittoria. “Oggi un'ottima prestazione, peccato per l'infortunio di Zambetto che ci ha condizionato molto. La cosa importante comunque è averlo recuperato totalmente”. Per noi è un giocatore di grande importanza”. Al di là dei meriti della Cavrianese, da sottolineare la prova decisamente negativa del sodalizio bergamasco, praticamente mai in partita.

Vince il Fontigo contro il Monte 6-2, 6-1. Con questo successo Manuel Bortolamiol e compagni fanno un ulteriore passo avanti verso la serie A, obiettivo ormai sempre più vicino.

Gara combattuta a Bardolino fra i lacustri veronessi e il Cereta. Primo set vinto dai veronesi, ma equilibrato fino alla fine, con le squadre che arrivano fino al 5-5. Nel secondo successo dei virgiliani che si arrendono al tie break conquistando comunque un punto in trasferta contro una formazione molto completa in tutti i reparti e composta da giocatori di esperienza con trascorsi nella massima serie

Vittoria esterna per il Malavicina sul campo del Ciserano: 6-2 6-3, mentre il Castelli Calepio lotta con grinta, ma alla fine si deve arrendere ancora una volta. Ad infliggere il ko ai bergamaschi il Capriano del Colle molto più cinico nei momenti cruciali della gara. Per il sodalizio bresciano del patron Franco Casanova occorreva un pronto ed immediato riscatto dopo il ko nel turno precedente contro il Cereta. In sintesi, missione compiuta i ragazzi di Fabio Piovanelli conquistano l'intera posta in palio rilanciandosi in classifica.

Nel prossimo fine settimana ultima giornata sia in A sia in B. Il mese di agosto come di consueto non sarà protagonista con il campionato, Non mancheranno tuttavia le manifestazioni di grande interesse come Coppa Italia in programma a Noarna e Coppa Europa a Segno. Il campionato riprenderà nel mese di settembre.

 

Serie A risultati 6° di ritorno

Tuenno-Ceresara 1-6, 6-2 (tb 8-6); Cavaion-Sabbionara 6-3, 6-3

Solferino-Guidizzolo 6-2, 6-2: Castellaro-Castiglione 6-1, 6-2:Sommacampagna-Arcene 6-1, 6-2

 

Serie B 6° di ritorno domenica

Valle San Felice-Palazzolo 1-6, 6-5 (tb 5-8); Ciserano-Malavicina 2-6, 3-6

Cavrianese-Bonate Sopra 6-0, 6-0; Fontigo-Monte 6-2, 6-1

Bardolino-Cereta 6-5, 4-6 (tb 8-4); Capriano del Colle-Castelli Calepio 6-4, 6-5